That Girl - Short Story of a Growing-Up Girl and Her First Love - It's just the Beginning

Ti ammiro per come ti approcci a questi anni mutevoli, mi piace quel tuo senso pratico, la tua forza e l'ironia...

“How was your day?”
“It’s always the same!” I had started high school about a month before and the best I could say to my poor Mum was “Everything’s fine” or “The same!” or “Normal!”, but normal compared to what, considering that high school had just started?
The truth is I chose this school, because I wanted to be the best interior designer in town, so I needed the best education, but I had no idea what receiving the best education meant.
And truth number two (I promise there isn’t going to be a third one…at least now ;) ) is that I found myself in a completely unknown world, where girls are a 4 or a 6 size, their parents allow them to wear make up at school and they want to go on holiday on their own.
I am a 10/12 size; I wear Disney Tshirts, because I find them so cute; I eat when I’m hungry; I have just finished reading the last Harry Potter book and I jealously keep Daniel Radcliffe’s photos in my school diary. And yes, his pics are probably the only fixed point in my life, at the moment. The only thing that reminds me I’m not on Mars.
Anyway (no high school girl’s story could start without) there’s him: light brown hair, green eyes and, I still don’t know why, during English lessons he speaks like Daniel Radcliffe and I could spend hours and hours listening to him talking in English!



“Come è andata oggi?”
“Il solito!” avevo cominciato il primo anno di liceo da circa un mese e il massimo che quella poverina di mia madre riusciva a tirarmi fuori quando tornavo a casa era “tutto bene” o “il solito” o “tutto a posto” o “normale”, ma poi normale rispetto a cosa, dal momento che il liceo era appena iniziato?
La verità è che avevo scelto quella scuola, perché volevo diventare la miglior arredatrice di interni in circolazione, quindi avevo bisogno della migliore istruzione, ma non avevo idea di cosa volesse dire realmente ricevere la migliore istruzione.
E la verità numero due (vi prometto che la terza non c’è…almeno per ora ;) ) è che mi sono ritrovata catapultata in un mondo che non conoscevo, dove le ragazze intorno a me portano la 38-40 e nessun genitore gli dice nulla se si truccano per andare a scuola o vogliono andare in vacanza da sole.
Io porto la 44-46; indosso le magliette con i personaggi della Disney, perché le trovo carinissime; quando ho fame mangio; ho appena finito di leggere l’ultimo libro di Harry Potter e custodisco gelosamente le foto di Daniel Radcliffe (il mio attore preferito e protagonista della versione cinematografica della saga di Harry Potter) nel mio diario. E si, probabilmente al momento le foto di Daniel Radcliffe sono il mio unico punto fisso. L’unica cosa che mi ricordi che non sono finita su Marte.
Ma (perché nessuna storia di una liceale in erba potrebbe cominciare senza) c’è Lui: capelli castani, occhi verdi e durante la lezione d’inglese, ancora non ho capito per quale ragione, parla come Daniel Radcliffe e io potrei stare ad ascoltarlo per ore!

50314ee035af08eb1106a74f94949020

f9ba8c8dd52ece25a575716b8cce0c0b

611ed090ac6b0af1a5fba64edf971917

tumblr_mwgraotkqd1qghwxto1_500

PHOTOS: 1st made by Roberta Marino, while the others are taken from Tumblr and Pinterest

Follow on Bloglovin

Comments

Вместе с сухим поленом горит и сырое.<a href="http://redizayner.ru">http://redizayner.ru</a>

I'm glad you appriciated

I love to read bravelyspeaking.com

http://cmm.co.id/mybb/showthread.php?tid=22076

Thank you very much! XOXO

Add new comment

Plain text

  • No HTML tags allowed.
  • Web page addresses and e-mail addresses turn into links automatically.
  • Lines and paragraphs break automatically.